Consigli immobiliari

Una nuova risorsa per chi si avvicina al mondo immobiliare

img areariservata
Vuoi pubblicare un articolo su "Consigli immobiliari"?

Vuoi cercare qualche casa in affitto?

Vuoi cercare qualche casa in vendita?

Vuoi cercare la casa con GoogleMap?

MOBILI PER L’UFFICIO: IDEE, CONSIGLI E TENDENZE

Per lavorare bene, è importante avere uno spazio adatto e confortevole. Di qui l'importanza di scegliere un mobili per ufficio ben progettato. Per non parlare dell’ arredamento per l'ambiente di lavoro! Ecco a voi i nostri consigli per aiutarvi a fare la scelta giusta.

Per chi vi trascorre tutto il giorno – ma anche solo una o due ore- i mobili per ufficio dovrebbero innanzitutto essere comodi: fate attenzione a mal di schiena o al collo. Vi serve innanzitutto una scrivania ampia per qualsiasi attività commerciale, e abbastanza profonda da non finire con il naso incollato allo schermo del computer. A seconda della configurazione della vostra stanza, si può anche optare per un arredamento dell’ ufficio ad angolo, molto confortevole. Inoltre potrete optare per una serie di mobili ad incasso e a vista per riorganizzare fascicoli ma tenendoli sempre in primo piano e pronti all'occorrenza e che potrete trovare con un semplice colpo d’occhio.

I materiali più indicati per i mobili del vostro ufficio sono il legno e il metallo: hanno sicuramente una durata e una resistenza nel tempo non indifferenti e la spesa iniziale verrà ammortizzata nel corso del tempo. Si può per esempio anche abbinare i due materiali: armadietti e tavolo dell’ ufficio in legno e complementi in metallo. Un matrimonio che funziona ogni volta! Per trovarli a buon mercato, non esitate a fare un salto ai mercatini delle pulci o a vendite all’ingrosso.

Ora passiamo al dotare l'area di lavoro di illuminazione funzionale e confortevole. Ecco i nostri consigli per la scelta della lampada da tavolo per le vostre esigenze.

Le lampade da ufficio devono dare un’ illuminazione omogenea mentre le lampade da tavolo un’ illuminazione asimmetrica poiché si devono focalizzare su un unico punto. A seconda del vostro lavoro, è possibile combinare i punti di forza dell'uno e l'altro per un'illuminazione ottimale.

Le lampade ‘a braccio’ da desktop sono molto convenienti perché permettono di variare l'altezza della luce rispetto al piano di lavoro così come la luce diretta per la zona di vostra scelta. Per coloro che hanno poco spazio, la lampada da tavolo appesa è un’ opzione interessante. La base della lampada da tavolo ha un morsetto che si aggancia, per esempio, sulla parte superiore della parte dello schermo del computer.

I criteri di selezione

Il criterio più importante per la scelta di una lampada da tavolo non è estetica, come è il caso per una lampada decorativa. Si tratta di trovare l'intensità della luce che fa per voi. La distanza consigliata tra il bulbo della lampada da tavolo e il vostro piano di lavoro è di 40 centimetri. Il tipo di lampadina per la vostra lampada da tavolo, gioca un ruolo importante: fluorescente, LED o alogena. Sceglietene una media per l’ illuminazione standard e una tonalità calda per non illuminare con un alone troppo bianco il resto. Assicuratevi inoltre che la superficie del piano di lavoro non rifletta la luce. Si noti che dopo i 45 anni, la necessità di luce aumenta parallelamente al cambiamento della vista.

Autore:  Manuela Velini   
    
          Share on Tumblr




Newsletter

Iscriviti a CASAndo utile

Cosa devi fare?

Devo affittare/andare in affitto
Devo comprare/vendere casa
Devo ristrutturare casa
Devo traslocare
Documenti utili
Il condominio - regole

▲ Torna su